Rassegna fotografica e culturale Font (I caratteri del paesaggio) - Incontro con l'autore Mario Capriotti e il collettivo Polaroads

01-05-2018 10:37


Mario Capriotti in collaborazione con il collettivo fotografico Polarods ci guideranno alla scoperta del suo ultimo lavoro fotografico, raccolto nel libro 42.334Nord , 13.334 Est.
L'autore Illustrererà le motivazioni che lo hanno spinto a cimentarsi nel racconto di paesaggi che sono stati coinvolti nell'evento sismico che ha colpito l'Aquila il 6 aprile del 2009. La proiezione di un docufilm precederà la presentazione del libro.

Nota dell'Autore
Il terremoto dell’Aquila del 6 aprile del 2009 (magnitudo 6.3) ha ucciso 309 persone, ferito più di 1500 persone e ha lasciato decine di migliaia di senzatetto.
A poco più di due mesi dal terremoto erano 59.000 le persone assistite, di cui 26.519 nei campi di accoglienza gestiti dalla Protezione Civile e quasi 33.000 tra alberghi e case private. Per assistere la popolazione furono allestite dal primo mese più di 100 cucine da campo, circa 15 presidi sanitari e circa 6.000 tende.
L’attenzione della mia indagine si è focalizzata su altri “paesaggi” di questa tragica vicenda, su quei luoghi che, all’improvviso, hanno visto mutare la loro funzione, proprio perché non intaccati nella loro fisionomia dal sisma ovvero gli spazi che la Protezione Civile ha occupato dopo il fatidico 6 Aprile.
Spazi nuovi, non familiari. Dei non luoghi forzatamente condivisi dove ho immaginato fosse impossibile delineare confini e dove le popolazioni abruzzesi - già private della loro casa e, per molti, della memoria racchiusa ed identificata in essa – venivano ora private di ogni comodità e intimità, in un continuo stato di emergenza ed adattamento. Spazi aperti, ampi, luoghi di sosta indeterminabile, ma soprattutto, luoghi di salvezza.
Il mio progetto e la ricerca sono iniziati con il reperimento dei dati e riferimenti ufficiali delle coordinate geografiche e topografiche delle aree scelte dalla Protezione Civile per l’allestimento delle tende dormitorio e dei servizi. Ciò mi ha permesso di ricostruire una mappa degli interventi dei soccorsi, per poi fotografare gli stessi luoghi allo stato attuale.
Il viaggio raccontato in questo libro parte proprio dalle coordinate geografiche dell’epicentro della scossa delle ore 3:32 della notte del 6 Aprile 2009: 42.334 Nord, 13.33 Est.

Rassegna fotografica e culturale Font Fotografia
Organizzazione e Direzione Artistica: Federico Patrocinio e Adriano Nicoletti
pagina facebook della rassegna : https://www.facebook.com/fontfotografia/

loading