mariocapriotti.it logo
search
pages

Elementum e Sedimenti, Phaos Edizioni - presentazione presso Officine Fotografiche di Roma - 29Novembre2021

date » 03-12-2021 19:21

permalink » url

Progetto editoriale - Lunedì 29 novembre ore 19 - Officine Fotografiche Roma
PHAOS – PRESENTAZIONE CASA EDITRICE
a cura di Massimo Siragusa e Giuseppe Rosalia
Lunedì 29 novembre alle 19 è stato presentato il progetto Phaos Edizioni che nasce dalla volontà di due amici – Giuseppe Rosalia, grafico e Massimo Siragusa, fotografo – e dalla loro passione per i libri.

"Phaos e’ una piccola casa editrice artigianale, che crede che i libri siano oggetti preziosi, contenitori di sensibilità e bellezza. Rilegature fatte a mano, utilizzo di carte particolari, attenzione all’ambiente e al territorio e, al centro di tutto, la fotografia. Questi sono i principi e i valori fondanti di Phaos.
Il legame con la propria terra, la Sicilia, è un punto di forza identitario che caratterizza la casa editrice. Per questo con Phaos collaborano le migliori professionalità artigianali locali, in modo da dare vita ad un prodotto editoriale che abbia alle spalle tutta la ricchezza culturale e visiva che questa terra sa esprimere. Da qui, però, noi di Phaos vogliamo che i nostri libri partano alla scoperta del mondo, per conoscere per farsi conoscere.
Crediamo nel potere narrativo di progetti che pongano al centro un luogo e che sappiano raccontare identità, trasformazioni ed emozioni. Non importa se il punto di partenza sia un territorio fisico, geografico o, al contrario, un luogo dell’anima. Crediamo nei progetti autoriali, che diano una visione del mondo personale e profonda. Crediamo, infine, nella necessità di valorizzare i nuovi talenti. Per chi avrà qualcosa da dire, le porte di Phaos non saranno mai chiuse." - Massimo Siragusa e Giuseppe Rosalia

more
phaos_elementum_scheda.pdf (1.32 MB) Copertina.jpg (373.27 KB) copertina_sedimentidi.jpg (111.89 KB) IMG_2199.jpeg (119.43 KB)

LXQL8214.jpegQPGI2357.jpegQEJK5313.jpegSURV5157.jpeg

Festival della fotografia Castelnuovo di Porto - Roma - 02-10 Ottobre 2021

date » 09-10-2021 18:51

permalink » url

CASTELNUOVO FOTOGRAFIA IL PAESAGGIO FUTURO
RAPPRESENTAZIONE / IMMAGINAZIONE
2-10 OTTOBRE 2021
Nona edizione del festival internazionale di fotografia e arte contemporanea.
Castello Rocca Colonna, Castelnuovo di Porto (Roma).
Un delizioso e ospitale borgo appena fuori Roma, un castello, mostre e incontri, editoria, letture portfolio, affissioni e shooting fotografici in piazza e nei vicoli, un contest e tanto altro. Il festival ha come sfondo il borgo medievale di Castelnuovo di Porto, immerso nel paesaggio di impareggiabile bellezza della campagna romana a pochi chilometri dalla capitale. Il festival, che ha coinvolto fin dalla prima edizione un pubblico ampio ed attento, mantiene la vocazione di festival indipendente e “slow”, puntando sulla qualità dei progetti esposti, dando spazio ai grandi protagonisti della fotografia e sostenendo l'editoria indipendente, i giovani fotografi ed i nuovi linguaggi visuali.
Progetto vincitore dell’avviso pubblico “Strategia Fotografia 2020” promosso e sostenuto dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Mic, Ministero della Cultura e dal Comune di Castelnuovo Porto, Città Metropolitana di Roma.
Castelnuovo Fotografia 2021

Nel programma di Castelnuovo Fotografia edizione 2021 , il giorno 2 Ottobre 17.30 | PHAOS EDIZIONI SI PRESENTA. Passione, cura maniacale e artigianalità. I tre ingredienti che sono alla base della nascita di una piccola casa editrice. Vi racconteremo le nostre prime pubblicazioni dal progetto fotografico alla stampa finale. Con Massimo Siragusa fotografo e founder Phaos, Giuseppe Rosalia, direttore artistico, e la giornalista Irene Alison e alcuni autori delle pubblicazioni ( Mario Capriotti, Valentina D'Amico e Enrico Quattrini)

IMG_2471.jpegIMG_2485.jpegIMG_2493.jpegIMG_2499.jpegIMG_2505.jpegIMG_2491.jpegIMG_2489.jpegIMG_2511.jpegIMG_2517.jpegIMG_2520.jpegIMG_2525.jpegIMG_2526.jpegIMG_2530.jpegIMG_2534.jpeg

Convegno "L'erosione della costa" - Rotary Distretto 2120 , Regione Puglia, Ostuni, 24 Settembre 2021

date » 09-10-2021 18:28

permalink » url

Giorno 24 Settembre 2021 si è tenuto, presso il Grand Hotel Masseria Santa Lucia a Ostuni , il convegno dal tema "L'erosione della costa", promosso e organizzato dal Rotary Distretto 2120° Italia, dal Club Bari Alto "Terra dei Peuceti" , all'interno del Progetto Pluriennale Trulli-Mare.
Introduzione dei lavori: Fabio Cavallone ( Presidente Progetto trulli-Mare); Gianni Lanzillotti ( Delegato Distrettuale)
Relatori: Prof. Dott. Giacomo Carito : "L'erosione della costa dall'età antica all'età moderna"
Capriotti Mario: presentazione della pubblicazione fotografica "Sedimenti - L'erosione della costa"
Dott. Giovanni Melchiorre: "Vulnerabilità del sistema costiero. Il ruolo e la possibile funzione strategica degli Enti Locali.
Conclusione dei lavori: Gianvito Giannelli ( Governatore Distretto 2120)

IMG_2307.jpegIMG_2308.jpegIMG_2312.jpegLPPJ6364.jpeg

Charta Festival , Roma , Luglio 2021 - Sedimenti di Mario Capriotti

date » 04-09-2021 18:26

permalink » url

Charta Festival Roma edizione 2021
dal 17 al 25.07.2021
17—18.07.2021 Opening days

Charta è un festival di fotografia contemporanea che vuole dare risalto al libro fotografico e all’editoria indipendente.

Il tema di questa edizione, Demons, si propone di indagare tutte le derivazioni più oscure della condizione umana, dalle problematiche territoriali a quelle sociali o psicologiche. Dando un punto di vista trasversale sulle criticità del contemporaneo.

Sedimenti di Mario Capriotti è stato presentato durante la giornata di apertura del festival Domenica 18 Luglio presso il Teatro Abàrico a Roma

da: Charta Festival Programma Eventi

3B6EEA76_FD32_4B1B_821F_3063FF4E8826.jpgSchermata_charta_festival_.pngIMG_0236.jpegIMG_0234.jpegIMG_0248.jpegIMG_0249.jpegIMG_0254.jpegIMG_0271.jpeg

Luma Rencontres Dummy Book Award Arles 2021

date » 04-09-2021 18:01

permalink » url

Les Rencontres de la Photographie d'Arles 2021
Since 2015, the Rencontres d'Arles has offered a prize to help publish a dummy book.

Endowed with a €25,000 production budget, the award is open to any photographer or emerging artist using photography on the basis of a proposal for a book that has never been published. Experimental and innovative editorial forms receive special attention.

The winner of the Dummy Book 2021 is MOE SUZUKI with Sokohi.

This year, 140 works from 32 countries were submitted.

JURY
Marta Gili, École nationale supérieure de la photographie
Matthieu Humery, fondation Luma
Christoph Wiesner, Les Rencontres d'Arles

The projects pre-selected for the 2021 Dummy Book Award are:

MARIO CAPRIOTTI with Sedimenti
GUILLAUME CHAMAHIAN with Nom de code César
FLORENCIA GRISANTI & TITO GONZALEZ GARCIA with Mapuñuke, leaf witnesses
YOUQINE LEFÈVRE with The Land of Promises
THOMAS MAILAENDER with Life and adventures of a silver woman on planet earth
DILLON MARSH with Diamond Coast
ROBERTO MOLINA TONDOPÓ with Tránsito
ROMAIN MONCET with Collection
MOE SUZUKI with Sokohi
LUCREZIA ZANARDI with Present Traces of a Past Existence: A Photographic Research
MARTINA ZANIN with I Made Them Run Away

by: https://www.rencontres-arles.com/en/luma-rencontresdummy-book-award-arles-2021

Sedimenti / MARIO CAPRIOTTI
shortlisted for Luma Rencontres Dummy Book Award Arles 2021

Schermata_2021_06_22_alle_15.00.32.pngIMG_9739.pngcopyright_emuse_editore.jpg

Sedimenti di Mario Capriotti , 22 Giugno 2021

date » 23-06-2021 18:02

permalink » url

203370744_1770958149750420_5382153234543633412_n.jpg

Presentazione della pubblicazione Sedimenti di Mario Capriotti organizzata da:

Associazione Polaroads, Brindisi
Società di Storia Patria per la Puglia - Sezione di Brindisi
Fondazione “Di Giulio”, Brindisi
In_Chiostri, Brindisi
History Digital Library, Brindisi
Adriatic Music Culture, Brindisi
---------------
PROGRAMMA
Indirizzi di saluto
Giacomo Carito
Società di Storia Patria per la Puglia
Interventi
Raffaella Argentieri
Presidente Fondazione “Di Gulio”, Brindisi
Mimmo Tardio
Docente e scrittore
Giuseppe Marella
Società di Storia Patria per la Puglia
Antonio Mario Caputo
Società di Storia Patria per la Puglia
Mario Capriotti
Associazione Polaroads
Coordina i lavori
Azzurra Peragine
Associazione Polaroads
Webmaster: Giovanni Membola
Progetto grafico: Alessandro Perchinenna

Rassegna stampa:
BrindisiReport.it
Il Gazzettino di Brindisi;
New Spam;
Brindisi Libera
CineSudFotoMagazine

TERRAE MOTUS , Geografie e storie dell'Italia fragile , Matera Capitale Europea della Cultura 2019, dal 27 Settembre 2019 al 20 Gennaio 2020

date » 28-09-2019 20:24

permalink » url

Terræ Motus. Geografie e storie dell’Italia fragile
A Matera, Capitale europea della cultura 2019 una grande mostra fotografica su mezzo secolo di terremoti: da L’Aquila, il Belice e l’Irpinia fino agli eventi sismici in Centro Italia.
A palazzo Acito, venerdì 27 settembre alle ore 18,30 l'inaugurazione con ingresso libero
Mostra visitabile dal 27 Settembre 2019 al 20 Gennaio 2020.

(..) La mostra Terræ Motus vuole rappresentare un’occasione per operare una riflessione sulla mancata prevenzione del rischio e sulle problematiche della gestione del doposisma nell’intero Paese. Si è scelto in questo senso di intitolare Terræ Motus l’esposizione in omaggio alla figura di Lucio Amelio, mecenate e gallerista, che all’indomani del terremoto del 23 novembre 1980 commissionò ai più grandi artisti italiani e internazionali del tempo opere a tema, destinate a dare vita alla straordinaria collezione “Terrae Motus”, donata dallo stesso Amelio allo Stato e oggi esposta in permanenza alla Reggia di Caserta.
Ideata e curata dal giornalista Antonio Di Giacomo, la mostra si snoda attraverso 124 immagini di grande formato, realizzate da alcuni fra i più significativi autori della fotografia documentaria e fotogiornalisti in Italia. (..)

La mostra Terræ Motus è un progetto realizzato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, insieme con l’associazione culturale La Camera del tempo e l’impresa di comunicazione CaruccieChiurazzi, con il patrocinio dell’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e dell’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) e la collaborazione scientifica dell’Università della Basilicata e della Sigea (Società italiana di geologia ambientale), che si sostanzierà nel periodo di apertura della mostra in una serie di occasioni di approfondimento scientifico e culturale sui temi e le emergenze dell’Italia fragile.
L’inaugurazione della mostra Terrae Motus è in agenda nel pomeriggio di venerdì 27 settembre, alle 18,30 a palazzo Acito.
La mostra Terrae Motus sarà poi visitabile, da sabato 28 settembre fino al 20 gennaio 2020, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 (ingresso con passaporto per Matera2019). Info su matera-basilicata2019.it e lostatodellecose.com.

IMG_3624.jpgIMG_3645.jpgIMG_3637.jpgIMG_3627.jpgIMG_3749.jpgIMG_3748.jpgIMG_3684.jpgIMG_3673.jpgIMG_3653.jpgIMG_3659.jpgIMG_3697.jpgIMG_3730.jpgIMG_3723.jpgIMG_3746.jpgIMG_3745.jpgIMG_3743.jpg

FotoConfronti 2019 FIAF ,Bibbiena 20_21_22 Settembre 2019 , Forum Collettivi fotografici

date » 28-09-2019 19:58

permalink » url

Domenica 22 settembre, presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (AR) alle ore 15,00 si è tenuto il Forum dei Collettivi per discutere su questa forma aggregativa, uno dei fenomeni fotografici più interessanti degli ultimi anni.
Si è parlato dei linguaggi della street photography contemporanea, e della sua capacità di raccontare la nostra società e il tempo che stiamo vivendo.
Il collettivo fotografico Polaroads è stato ospite del CIFA Centro Italiano della Fotografia d'Autore, il Festival della Fotografia di Bibbiena, come lettori Portfolio per la street photography e membri del Forum Collettivi insieme ai collettivi: Italian Street Eyes, Mignon, Spontanea, SuperLuna e il collettivo 42.

IMG_3371.jpgIMG_3375.jpgIMG_3373.jpgIMG_3402.jpgIMG_3406.jpgIMG_3389.jpgIMG_3405.jpgIMG_3381.jpgIMG_3376.jpgIMG_3388.jpgIMG_3499.jpgIMG_3502.jpgIMG_3498.jpgIMG_3470.jpgIMG_3413.jpgIMG_3493.jpgIMG_3495.jpg

Vernissage mostra personale "Case di Stoffa: Terre Fragili e Resilienza" , Palazzo Granafei Nervegna , Brindisi , 16 Aprile 2019

date » 17-04-2019 11:35

permalink » url

CASE SI STOFFA
I luoghi delle emergenze nella terra fragile – L’Aquila 2009

Le associazioni Amici dei Musei e Collettivo Polaroads di Brindisi propongono l’incontro “Case di Stoffa. I luoghi delle emergenze nella terra fragile – L’Aquila 2009”, nel decimo anniversario del doloroso sisma che il 6 aprile 2009 ha colpito il territorio abruzzese, martedì 16 aprile p.v., a partire dalle ore 18, presso Palazzo Granafei Nervegna, a Brindisi.

Un racconto ed una mostra fotografica, una riflessione sulla imprevedibilità del tragico evento e, contemporaneamente, sulla capacità di un territorio, e dei suoi abitanti, di ricostruire lentamente, ma inesorabilmente, la propria memoria e identità.

Durante l’incontro sarà raccolta la testimonianza di Franca Mariani, Presidente dell’Associazione Amici dei Musei, aquilana trapiantata a Brindisi che ha vissuto l’esperienza diretta del sisma, e presentato il progetto di Mario Capriotti, fotografo del Collettivo Polaroads, che ha voluto condurre la sua ricerca sui luoghi delle emergenze del terremoto.

Alcuni riconoscimenti del progetto/pubblicazione “42.334N, 13.334E” di Mario Capriotti:

- 2017 Patrocinio Morale dell'Amministrazione Provinciale dell'Aquila , Abruzzo, Italia
- 2017 Festival Fotografia Europea edizione 2017 , Reggio Emilia, circuito OFF, sezione web mostre online
- 2018 la pubblicazione 42.334N, 13.334E, in forma di dummy, è stata selezionato nella SHORTLISTED PROJECTS del LUMA RENCONTRES DUMMY BOOK AWARD ARLES edizione 2018 , Arles, Francia;
- 2018 la pubblicazione "42.334N, 13.334E" è stata esposta nella sezione PhotoBook Show al Athens Photo Festival edizione 2018, Atene , Grecia;
- 2018 Incontri nazionali di fotografia Voghera Fotografia , dal 15 Settembre al 07 Ottobre 2018, a Voghera (www.vogherafotografia.it)
- dal 30 NOV 2018 - 10 FEB 2019 , la pubblicazione "42.334N, 13.334E" è stata esposta all’evento RICOSTRUZIONI ARCHITETTURA, CITTÀ E PAESAGGIO NELL’EPOCA DELLE DISTRUZIONI alla TRIENNALE DI MILANO, nella sezione Ricerche.

Martedì 16 Aprile, Ore 18:00
Palazzo Granafei Nervegna
Brindisi

> Conferenza
Sala delle Conferenze

> Mostra Fotografica
Area S.A.C.
visitabile dal 16 al 30 Aprile 2019

Case_di_Stoffa_Polaroads_Aprile_2019__10_.jpgCase_di_Stoffa_Polaroads_Aprile_2019__11_.jpgCase_di_Stoffa_Polaroads_Aprile_2019__9_.jpgCase_di_Stoffa_Polaroads_Aprile_2019__2_.jpgCase_di_Stoffa_Aprile_2019_Polaroads_7_.jpgCase_di_Stoffa_Aprile_2019_Polaroads_1_.jpg

Pubblicazione "42.334N, 13.334E", Call RICOSTRUZIONI ARCHITETTURA, CITTÀ E PAESAGGIO NEL 2019 EPOCA DELLE DISTRUZIONI della TRIENNALE DI MILANO , sezione Ricerche.

date » 30-12-2018 18:22

permalink » url

La pubblicazione "42.334N, 13.334E" è stata selezionata alla call per il progetto RICOSTRUZIONI ARCHITETTURA, CITTÀ E PAESAGGIO NELL’EPOCA DELLE DISTRUZIONI della TRIENNALE DI MILANO, in mostra dal 30 NOV 2018 - 10 FEB 2019, nella sezione Ricerche.
http://www.triennale.org/mostra/ricostruzioni/

Testo del Progetto estratto dal sito web della Triennale http://www.triennale.org/mostra/ricostruzioni/
La mostra presenta una panoramica di ricostruzioni appartenenti a tempi e luoghi diversi sviluppando una riflessione sulle prospettive future che, dal Medio Oriente alle Americhe, coinvolge l’azione dei governi e la cultura degli architetti.
La ricostruzione di territori e città, da occasionale che era, si pone ormai, a seguito di eventi epocali e rari, come pratica costante a causa del moltiplicarsi nel mondo di guerre, terremoti, catastrofi di vario tipo e alla impossibilità degli abitanti colpiti di gestire in autonomia le fasi successive alla distruzione. Tuttavia, non sempre l’accumularsi di una grande esperienza pregressa su cui contare si è tradotto in un reale patrimonio cui fare riferimento. I casi distruttivi più recenti in Italia dimostrano la progressiva prevalenza di un atteggiamento “emergenziale” e la conseguente rimozione di esperienze passate anche di straordinario livello che hanno connotato l’Italia nel segno di una costruzione attenta alle differenze dei luoghi e alle loro caratteristiche.

Credits
A cura di
Alberto Ferlenga e Nina Bassoli
Progetto di allestimento
Filippo Orsini
Progetto grafico
Studio Origoni Steiner

more
Ricostruzioni_Tempo_Sospeso.pdf (67.22 KB)

copertina_libro_web.jpg

search
pages
Link
https://www.mariocapriotti.it/events-d

Share link on
CLOSE
loading